Avere le idee chiare sui giochi da fare con il gatto ci aiuta ad avere un rapporto di complicità con il nostro amico a quattro zampe, anche se in alcuni momenti la convivenza assume delle note conflittuali. Quante volte è capitato di vedergli spingere gli oggetti per terra, di impazzire guardandolo affilarsi gli artigli sul divano o di inseguirlo prima che si accinga a distruggere una tenda? Questi particolari comportamenti spesso sono alimentati da un eccessivo stato di noia. Un buon punto di partenza per migliorare la vita di entrambi, potrebbe essere quello di seguire un corso animal care, con il quale è possibile imparare le migliori tecniche dagli esperti.

Nel frattempo, bisogna tenere presente che il gatto appartiene alla famiglia dei felini e, come tale, ha un’innata propensione alla caccia e al movimento, cosa assai difficile da assecondare, considerando la vita casalinga alla quale deve adattarsi vivendo in un appartamento. Giocare col gatto diventa un’attività in cui è possibile farlo divertire sfogando le energie, oltre che a mantenere una buona forma fisica e rafforzare il rapporto di fiducia reciproca. Ecco perché dedicare del tempo alle sessioni di gioco è molto importante, soprattutto se intense e stimolanti.

Essendo un predatore per natura, il gatto predilige giochi nei quali è necessario esprimere tutto il suo potenziale motorio, come la corsa, il salto e l’arrampicarsi. Per questo motivo ci sono molteplici giochi con i quali è possibile intrattenerlo.

Gli intramontabili classici

Usare un giocattolo appeso a un elastico, come una pallina o simile, è un modo semplice e divertente per fare muovere il gatto e per sfogare le sue energie. È possibile far oscillare il giocattolo davanti a lui o farlo volare in aria per stimolare il suo istinto felino. Bisogna tenere presente però che è importante supervisionare il gioco, soprattutto se il giocattolo è stato fatto in casa, assicurandoti che non possa introdursi nella gola dell’animale e causare incidenti. Rimane fondamentale sostituire il giocattolo se si rompe o si danneggia, in modo da garantire la sicurezza del gatto durante il gioco. Utilizzare questo tipo di giocattoli è un modo efficace per tenerlo attivo e per divertirlo.

Gli inafferrabili

È il momento di procurarsi una cordicella e di trovare una porta o un muro dietro cui nasconderla. Assicurarsi che il gatto veda la cordicella e incoraggiarlo a inseguirla e a interagirci. A questo punto far muovere la cordicella in modo da stimolare il suo istinto cacciatore, fino a quando il gatto non riesce a “catturare la preda”. Una volta che il gatto è riuscito a catturare la cordicella, basterà nascondersi dietro una porta o un muro in modo che il micio veda ancora un pezzo della cordicella. Quindi, a questo punto la si dovrà tirare lentamente, quando la corda sarà quasi completamente fuori dalla vista del gatto, il suo istinto cacciatore lo spingerà a inseguirla con entusiasmo. Questa attività è particolarmente indicata per divertire il gatto e per offrirgli un sano esercizio fisico. In questo modo, il gioco con la cordicella rimarrà un’attività dilettevole e sicura per entrambi.

I giochi “tech”

I giochi chiamati “tech” appartengono alla famiglia dei giochi interattivi per animali domestici. Questi giocattoli sono solitamente dotati di sensori che rilevano il movimento del gatto e rispondono con movimenti o suoni. Ad esempio, ci sono giochi che emettono una luce o un suono quando il gatto ci gioca sopra, incoraggiandolo ad interagire con il giocattolo. Questi giochi sono un modo divertente per stimolare i sensi del gatto e per offrirgli una fonte di intrattenimento. Si raccomanda di supervisionare il gioco e assicurarsi che il gatto non morda o ingerisca i pezzi del giocattolo.

È importante ricordare di mantenere le sessioni di gioco con il gatto brevi e ripetute durante il corso della giornata. I gatti prediligono la caccia, quindi è fondamentale che il giocattolo utilizzato sia interessante e stimolante per loro, in modo che possano “essere cacciatori”. Durante il gioco, è anche importante interagire con il gatto attraverso il contatto fisico. Questo tipo di interazione gli permette di esprimere le sue emozioni, come lo strofinarsi o il dare piccole testate. Tieni presente però che se il gatto dovesse infastidirsi, sarebbe meglio aspettare che si calmi prima di continuare l’attività, per evitare spiacevoli “incidenti”. I gatti spesso esprimono il loro dissenso miagolando rabbiosamente o evitando il contatto fisico, allontanandosi. Rispettare questi segnali è importante, in modo che il gioco rimanga un’attività piacevole per entrambi.

Un altro aspetto che può permettere delle buone sessioni di gioco con i gatti è quello di incentivare il loro istinto di verticalizzare. Le attività verticali possono essere molto gratificanti per i gatti e possono aiutarli a mantenere un buon tono muscolare, a sviluppare la coordinazione e la percezione spaziale, e a prevenire problemi di obesità. Arrampicarsi e saltare su e giù da superfici verticali è un comportamento naturale per i gatti e può aiutarli a sentirsi più soddisfatti e a ridurre lo stress. Per incoraggiare i gatti a fare attività verticali, puoi anche considerare l’acquisto di un albero per gatti o di un tira graffi a estensione verticale, che possono fornire ai mici una superficie su cui arrampicarsi e nascondersi, oltre ad affilare gli artigli. Se vivono in un ambiente troppo piccolo o privo di stimoli, possono diventare annoiati e stressati, il che può portare a problemi comportamentali nel tempo. Quindi, fornire al gatto dei giochi stimolanti durante il suo intrattenimento, assicura una convivenza divertente e rilassante ricca di momenti intensi trascorsi insieme.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento