Attività per anziani: come allenare la mente

Chi è anziano sa bene che allenare la memoria è un elemento fondamentale per migliorare la qualità della vita e invecchiare meglio. Allenare la mente infatti permette di ritardare la nascita di eventuali malattie e patologie e di mantenersi attivi più a lungo. Naturalmente per rallentare questo processo bisogna anche praticare uno stile di vita sano, seguire un’alimentazione equilibrata, fare sport ed eliminare le cattive abitudini. Tutti questi fattori messi insieme permettono di avere un’aspettativa di vita più lunga, ponendo particolare attenzione alla mente.

Quest’ultima è come un muscolo che più viene allenato e più riesce a fare numerose cose. Sono tante le attività per anziani che possono essere eseguite in modo semplice e pratico: non c’è bisogno di fare operazioni complicate o calcoli matematici. Basta infatti effettuare delle comuni azioni quotidiane che possono essere un valido alleato nello sviluppo cognitivo.

Quali sono le attività per anziani più indicate

Le attività per anziani che possono essere eseguite per allenare la mente e la memoria sono innumerevoli. Si tratta di attività sia ludiche che logiche nonché mentali. Tra quelle più semplici ma anche più efficaci bisogna ricordare sicuramente la lettura: leggere un buon libro non solo aiuta a mantenere viva la creatività e la fantasia ma permette anche di apprendere numerose informazioni. Attraverso la lettura è possibile migliorare le proprie attività celebrali e rallentare la degenerazione del cervello, nonché aumentare la socializzazione attraverso il confronto con gli altri. Un’altra attività che è possibile svolgere per allenare la mente degli anziani è lo sport.

I benefici dello sport sono stati già ampiamente studiati in passato, ma non tutti sanno che fare attività fisica permette di avere non solo un corpo sano ma anche una mente più giovane. L’attività sportiva infatti è in grado di stimolare l’ippocampo e di favorire la memorizzazione. Naturalmente per gli anziani sono consigliate attività sportive a basso impatto come ad esempio lo yoga oppure la ginnastica dolce. Anche dedicarsi a un hobby può essere un ottimo modo per allenare la mente. Che sia la cucina, il giardinaggio, il fai da te o il cucito non importa: tutte queste attività mentali che richiedono uno sforzo di concentrazione e un certo impegno sono perfette per rallentare il processo di invecchiamento mentale tipico delle persone anziane.

Allenare la mente degli anziani con un assistente alla persona

Molto spesso le persone anziane necessitano di una guida e di un sostegno maggiore per svolgere alcune attività. In questi casi potrebbe essere necessario rivolgersi a un’assistente alla persona, una figura professionale che ha acquisito tutte le competenze necessarie per assistere un anziano e accompagnarlo nel suo percorso di vita. Per diventare assistente alla persona e occuparsi degli anziani è necessario ottenere un attestato seguendo degli specifici corsi di formazione. Ad esempio i corsi CEF forniscono un adeguato apprendimento in questo settore e la formazione adeguata per entrare nel mondo del lavoro. Si tratta di corsi che vengono svolti esclusivamente online e che permettono una certa flessibilità venendo incontro alle esigenze di tutti, anche di chi lavora. I corsi CEF sono tenuti da professionisti ed esperti di alto livello in diverse aree formative. Inoltre ogni studente ha la possibilità di adattare il piano di studi e la mole di lavoro in base alle proprie necessità. 

Consigli importanti per allenare la mente degli anziani

Oltre alle comunità attività mentali e fisiche, per allenare la memoria e rendere più giovane la mente di un anziano è possibile anche svolgere alcune attività ludiche piuttosto semplici. Una di queste è ad esempio il gioco del burraco (o altri giochi di carte in generale): quest’ultimo infatti può portare a migliorare e stimolare sensibilmente l’attività cognitiva. Inoltre, dal momento che si tratta di un gioco che deve essere fatto in gruppo, è possibile anche favorire la comunicazione con gli altri.

Secondo alcuni studi effettuati recentemente, anche i social network possono essere un ottimo stimolo per la mente delle persone anziane. In particolare utilizzare strumenti tecnologici come smartphone, computer o tablet può aiutare ad aprire la mente e a mantenerla più giovane. Allo stesso modo anche l’uso dei social network e di internet in generale consente di esplorare realtà completamente nuove che stimolano diverse aree cerebrali. Da non dimenticare poi l’ascolto della musica e i giochi come rebus, parole crociate o altri rompicapi, perfetti per allenare la mente e favorire lo sviluppo della memoria a lungo termine.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento