Il tartufo è una delle specialità gastronomiche italiane più apprezzate nel mondo e sono sempre più gli appassionati che li ricercano nei boschi per il loro sapore unico che rende ogni piatto davvero prelibato e gustoso. Raccogliere tartufi può essere una passione, o un vero e proprio lavoro, ma non sempre è così facile trovarli se non si possiedono dei cani addestrati in grado di scovare questo prezioso alimento. In questo articolo vedremo quali sono gli step necessari per addestrare i cani da tartufo.

Quali sono le migliori razze di cani da tartufo

Prima di iniziare ad addestrare il vostro cane per la raccolta dei tartufi è opportuno sottolineare che vi sono alcune razze più inclini a ricercare questa tipologia di funghi. Per essere sicuri che il vostro cane riesca a scovare i tartufi, vi consigliamo di scegliere tra le seguenti razze di cani: Pointer inglese, Lagotto, Jack Russell Terrier, Spinger o Cocker. Queste razze di cani sono più facili da addestrare, perché possiedono un carattere docile e mansueto che cerca sempre di assecondare le istruzioni date dal proprietario. Si può provare ad addestrare anche altri cani come il labrador o il beagle, ma il compito sarà sicuramente più arduo e impiegherete diverso tempo per ottenere dei risultati soddisfacenti.

Come addestrare i cani da tartufo

L’addestramento dei cani da tartufo deve iniziare fin dai primi mesi di vita, quando il cucciolo è più propenso a scoprire il mondo e non ha ancora formato il suo carattere. L’addestramento non deve essere troppo rigido, anzi è fondamentale insegnare al cucciolo la ricerca dei tartufi tramite dei giochi che possono stimolare la sua curiosità. Per essere sicuri di addestrare correttamente un cane da tartufo o per avvicinarsi al mondo dell’addestramentosi può seguire un corso per addestratore cinofilo. Per iniziare l’addestramento del cane da tartufo è necessario creare un rapporto di fiducia e complicità con il cucciolo, così ogni ordine impartito durante la ricerca nei boschi sarà eseguito con facilità.

Giochi per addestrare i cani da tartufo

Per trovare i tartufi, il cane deve imparare innanzitutto a riconoscere l’odore del tartufo, solo così potrà individuarlo tra le foglie. Per registrare l’odore dei tartufi si può organizzare un semplice gioco: bisogna avvolgerlo in un tessuto e attendere qualche giorno per consentire alla stoffa di impregnarsi del caratteristico odore del tartufo. Il tessuto impregnato dall’odore di tartufo dovrà essere usato per il gioco con il cucciolo, tirate da una parte e lasciate che il cane si impegni a prenderlo, quando lo farà premiatelo con una carezza, o un biscottino. Esistono tantissimi giochi per insegnare al cane come riconoscere l’odore dei tartufi, dovrete solo individuare quello più stimolante per il vostro animale.

Come scovare i tartufi nel bosco

Dopo aver insegnato al cane l’odore del tartufo, sarà importante passare alla fase successiva, che consiste nel ricercare nei boschi i preziosi funghi. Gli addestratori di cani da tartufo sono soliti utilizzare il “gioco dell’ovetto”, un esercizio semplice, ma molto efficace. Per fare il gioco dell’ovetto con il vostro cucciolo, dovrete inserire all’interno di un contenitore in metallo un tartufo, avendo cura di eseguire questa operazione mentre il cane vi sta guardando. Quando avrete catturato l’attenzione del cucciolo, fategli annusare il contenitore in metallo e lanciatelo lontano, il cucciolo dovrà cercare l’oggetto e sollevarlo per riportarvelo. Nel caso in cui cerca di aprire l’ovetto, dovrete intimargli di lasciarlo, così quando troverà un tartufo avrà lo stesso comportamento. Durante i giochi per insegnare al cucciolo come trovare i tartufi è sempre importante mantenere lo stesso tono di voce, evitando comportamenti bruschi e soprattutto bisogna premiarlo quando esegue correttamente i vostri comandi. L’addestramento deve essere fatto da un’unica persona, altrimenti il cane non riuscirà a comprendere qual è l’autorità da rispettare, anzi potrebbe non ascoltare nessuno dei comandi impartiti.

Come insegnare a scavare ai cani da tartufo

I tartufi non sono sicuramente facili da trovare perché possono nascondersi tra le radici degli alberi, sotto le foglie o in alcune cavità, per questo motivo bisogna insegnare al cane come scavare. Per insegnare al cucciolo come scavare, dovrete nascondere il solito ovetto e impartirgli degli ordini per ritrovarlo. Quando sarà nel punto in cui è nascosto l’oggetto, inizierà sicuramente a scavare per recuperare l’oggetto e farà lo stesso con i tartufi. Quando addestrate il cane, ricordatevi di insegnarli a non deteriorare il tartufo, dovrà soltanto trovarlo e lasciarlo nello stesso posto. I cani per i tartufi devono abituarsi a setacciare il bosco anche quando non siete nelle vicinanze, di conseguenza dovrete insegnare al cucciolo ad operare in completa autonomia. Per finire, non dimenticatevi che l’addestramento dei cani da tartufo non è sicuramente semplice e bisogna avere pazienza e soprattutto non essere troppo esigenti con il proprio cucciolo.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento