Cosa fare per addestrare un pastore tedesco

Al giorno d’oggi addestrare un cane è un’operazione piuttosto complessa che non può essere svolta in maniera approssimativa, ma necessita sicuramente di impegno e dedizione. In particolar modo, chi ha un pastore tedesco dovrà tenere in considerazione alcuni consigli utili affinché il proprio cane possa eseguire al meglio i comandi e avere un buon comportamento in casa. Non tutti sanno che questa razza è molto propensa all’addestramento pertanto, a differenza di altri cani, addestrarlo potrebbe essere meno complicato. La prima cosa da fare per capire come addestrare un pastore tedesco consiste nel valutare l’età dell’animale. Se si tratta di un cucciolo sarà molto più semplice insegnargli dei comandi, pertanto è consigliabile non superare le dieci settimane di età. Nel caso in cui il cane fosse già adulto, il processo di addestramento potrebbe essere più lungo, ma trattandosi di un animale intelligente i risultati non tarderanno ad arrivare.

Consigli utili per addestrare un pastore tedesco

Un elemento da tenere a mente quando si vuole addestrare un pastore tedesco è sicuramente quello di evitare di usare un atteggiamento prevaricatore. Questo, infatti, non solo non porterà alcun risultato, ma potrebbe anche far assumere al cane un portamento aggressivo. Nel caso in cui il cane non sia predisposto all’apprendimento, è bene invece condurlo da un esperto in questo settore che sappia dare i giusti insegnamenti. Chi vuole seguire questo percorso può seguire un corso per addestratore cinofilo in cui sarà possibile apprendere tutte le nozioni utili per l’addestramento di un cane. I corsi di CORSICEF© offrono una valida alternativa online perché permettono di seguire le lezioni direttamente a casa propria.

Addestramento pastore tedesco: cosa non dimenticare

Un fattore che spesso non viene tenuto in considerazione quando si deve addestrare un cane è la sua condizione fisica. L’animale infatti deve essere ben curato, vivere in un ambiente pulito e ordinato e in totale benessere. In questo modo il cane sarà sicuramente più propenso a imparare e più reattivo allo stimolo del padrone. Naturalmente un’attenzione particolare deve essere data anche all’alimentazione, che deve essere sana e ben bilanciata. Un altro elemento che può essere utile per addestrare un pastore tedesco riguarda sicuramente il gioco: attraverso il divertimento infatti l’animale potrà imparare nuovi comandi in maniera semplice e veloce. I giochi devono essere pensati in base al tipo di cane e alle sue attitudini: in genere la corsa e il riporto sono tra quelli più utilizzati, ma è possibile anche optare per qualcosa di diverso. Infine non bisogna dimenticare di ricompensare il cane con un premio una volta che avrà reagito positivamente a ciò che gli è stato insegnato.

Quali sono i cani più addestrabili?

Oltre al pastore tedesco che ha una spiccata intelligenza e una propensione a imparare, ci sono alcune razze canine che sono più predisposte di altre ad apprendere. Ma quali sono i cani più addestrabili? Uno di quelli più intelligenti e reattivi è senza dubbio il barboncino. Quest’ultimo infatti non solo è docile e adora il gioco, ma è anche molto incline ad ascoltare i comandi. Un’altra razza facilmente addestrabile è il golden retriever, è un cane molto comune, ma allo stesso tempo decisamente elegante. Il golden retriever è dotato di un’ottima memoria che gli permette di ricordare tutto ciò che gli viene insegnato dal padrone. Anche il labrador riesce a recepire con facilità i comandi, dal momento che è un cane con una buona predisposizione alla socializzazione e decisamente educato. In ultimo lo Shetland Sheepdog è senz’altro un cane capace di assimilare velocemente gli insegnamenti e dunque uno tra i più semplici da addestrare.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento