Personal shopper: in cosa consiste la professione

Al giorno d’oggi la professione di personal shopper è senza dubbio una delle più ambite. Si tratta di un percorso lavorativo che permette di immettersi nel mondo della moda e diventare consulente d’immagine. Il personal shopper infatti non solo deve conoscere tutte le ultime tendenze in fatto di moda ma deve anche capire quali outfit si adattano meglio a ogni persona.

Questo valore viene determinato da diversi fattori come ad esempio la fisicità, i gusti personali e le occasioni d’uso. Grazie al personal shopper sia gli uomini che le donne possono migliorare la propria immagine, valorizzando i punti di forza e minimizzando magari i piccoli difetti. Proprio per tale ragione il consulente d’immagine non può svolgere questa professione in modo improvvisato ma c’è bisogno di una formazione adeguata che consenta di mettere in atto tutte le competenze acquisite.

Di che cosa si occupa il personal shopper

Sono tante le mansioni di cui deve occuparsi un personal shopper. Per prima cosa infatti bisogna conoscere tutti gli stili e le novità della moda, ponendo l’accento non solo sulle ultime tendenze ma anche su quelle passate così da avere un quadro generale più ampio. Il personal shopper inoltre deve capire quali sono gli abiti che possono stare meglio a un determinato fisico in modo da esaltarlo.

Questa figura professionale infatti viene richiesta soprattutto per avere una consulenza su acquisti che riguardano l’abbigliamento. Pertanto, per consigliare quali sono i capi più adatti da comprare, bisogna capire quali sono quelli che si adattano alle diverse fisicità ma anche all’età di una persona.

È bene però tenere in considerazione che il personal shopper può essere richiesto anche per altri tipi di acquisto come ad esempio arredamento, regali, prodotti di lusso o di bellezza. Naturalmente per consigliare al meglio una persona è opportuno anche conoscerne i gusti e la personalità: l’abbigliamento infatti deve rispecchiare il carattere di una persona e deve essere quindi originale e unico.

Pertanto il personal shopper dovrà conoscere il suo cliente, cercando di capire quali possono essere le sue preferenze e le sue esigenze in modo da soddisfarle pienamente. Non bisogna dimenticare poi lo stile di vita di una persona: la scelta dell’abbigliamento va fatta anche in base all’occasione come il lavoro, il tempo libero oppure una serata formale.

Come diventare personal shopper: quale percorso seguire

Per diventare personal shopper in Italia bisogna acquisire una serie di competenze che possono consentire di entrare in questo settore. Innanzitutto bisogna apprendere tutte le nozioni che riguardano il mondo della moda, facendo attenzione a restare sempre aggiornati sulle ultime tendenze e restare al passo con i tempi. Inoltre è bene anche avere una buona conoscenza di una lingua straniera, in particolar modo dell’inglese: non sono solo gli italiani a rivolgersi a questa figura professionale, ma molto spesso anche gli stranieri che sono alla costante ricerca di prodotti made in Italy.

Tra le capacità di un personal shopper è opportuno ricordare anche una buona abilità nel relazionarsi con gli altri e nel comunicare: tale professione infatti avviene prevalentemente a contatto con il pubblico ed è quindi fondamentale l’interazione e la socializzazione affinché il lavoro possa andare a buon fine. Per diventare un buon personal shopper naturalmente è necessario seguire dei corsi di formazione e di aggiornamento in modo da apprendere tutti i fondamentali.

Ad esempio è possibile seguire i corsi CEF di Consulente di immagine che consentono di ottenere una valida formazione restando comodamente a casa propria. Questi corsi infatti permettono di seguire delle lezioni online che vengono tenute da esperti e professionisti del settore. Ognuno potrà avere una formazione adatta alle sue esigenze, a seconda del tempo a disposizione e del tipo di obiettivo che si vuole raggiungere. Seguendo dei corsi specifici, il personal shopper potrà avere maggiore dimestichezza nel mondo del lavoro.

Dove lavora un personal shopper

Oggigiorno un personal shopper ha diverse possibilità di lavoro: è possibile trovare un impiego in negozi, boutique, alberghi e diverse altre strutture. Nel corso degli anni infatti questa professione è cresciuta sempre di più diventando accessibile a diversi tipi di clienti. Grazie allo sviluppo tecnologico inoltre, è possibile anche avvalersi di un personal shopper online: questa figura è molto richiesta ultimamente non solo dalle aziende ma anche dai privati.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento