Cosa ti serve per lavorare come make-up artist nelle sfilate di moda

Lavorare nel mondo del make-up è entusiasmante e lo è ancora di più quando si fa questo mestiere durante le sfilate di moda. Ritrovarsi nel backstage delle passerelle milanesi, o di altre capitali mondiali della moda è il sogno di ogni make-up artist, ma per entrare a far parte di questo esclusivo team di professionisti occorre seguire regole ben precise, rispettare una severa disciplina e avere la consapevolezza che questo mondo richiede precisione, concentrazione e capacità di gestire al meglio la tensione.

Come realizzare un trucco da sfilata? Bisogna essere degli abili professionisti, in grado di lavorare sempre sotto pressione e rapidamente. Non è un mestiere adatto a chi si scoraggia subito, o per chi non è abituato ad adattarsi rapidamente alle più diverse situazioni. Gli spazi dell’area make-up nelle sfilate sono sempre molto piccoli e bisogna sapere organizzarsi al meglio per riuscire a fare il proprio lavoro anche in posti angusti e destreggiarsi alla perfezione quando intorno a sé si hanno tanti altri professionisti che cercano di portare a termine il loro lavoro. Insomma, il make-up artist che lavora nel backstage delle sfilate, oltre a essere competente, deve necessariamente avere una buona dose di pazienza, adattabilità e diplomazia, perché si trova spesso in situazioni di mediazione fra modella e stilista.
Durante le sfilate, il truccatore o la truccatrice deve seguire rigorosamente la linea guida indicata dal designer per portare a termine il proprio lavoro nel migliore dei modi. Le tendenze nel mondo del make-up sono in continua evoluzione e ogni stilista cambia trucco alle modelle secondo la propria idea del momento, al fine di esaltare la collezione sfoggiata in passerella.
Realizzare un trucco da sfilata e lavorare bene e rapidamente è spesso una sfida, è necessario avere delle solide basi e varia abilità per costruirsi una carriera in questo settore. Nei corsi per make up è possibile presentarsi come esperti di cosmetologia, make up da sfilata e skin care e dare una svolta alla propria posizione lavorativa con nuove opportunità di lavoro in ambiti creativi e dinamici.

Realizzare un trucco da sfilata

Ogni stilista sceglie il trucco che dovranno avere le modelle che indosseranno i suoi abiti. Gli ultimi tips del settore fanno pensare a un ritorno in auge delle tendenze dei primi anni Novanta, con un look che lascia la pelle del volto senza counturing e più al naturale possibile. Dopo anni di make-up che nascondevano anche i pori della pelle, c’è un ritorno alla sua naturale bellezza, rendendola così molto meno artefatta. L’effetto che si ottiene è molto discreto, sposta il focus del make-up tutto sugli occhi o, in alternativa, sulle labbra. Quando gli occhi vengono truccati poco ci si concentra con un rosso aranciato sulle labbra particolarmente luminoso, o un rosso matte dalle nuances più scure, oppure un rosso fuoco intenso.
I make-up artist che invece devono concentrare la loro attenzione sullo sguardo lo fanno con un trucco glitter abbinato a un eyeliner colorato, o nero a seconda delle tonalità di colore dell’abito da indossare. Strass sulle palpebre e finish metallici per make-up super catchy a piena palpebra sembrano essere al momento i make-up più richiesti sulle passerelle internazionali. Con un trucco così intenso sugli occhi sopra una base del volto molto naturale, anche le labbra passano in secondo piano con rossetti dalle tonalità tenui che non distolgano l’attenzione dagli occhi. Con il gloss, o altre finiture labbra lucide si rischierebbe di avere un make-up troppo intenso da evitare persino alle sfilate di moda parigine.

Le novità del trucco da sfilata

Fra le ultime novità del trucco da sfilata, ci sono i colori verde e blu bistrati per le palpebre. Su un fondo molto leggero che lascia intravedere la pelle del viso e i suoi colori naturali, viene steso un blush dalle sfumature fluo che accende l’incarnato, mentre gli occhi rubano la scena con un trucco molto marcato. Il vecchio classico smokey eyes ha lasciato il posto a ombretti in crema nelle tonalità del blu e del verde, valorizzato da un eyeliner bold che riesce ad allungare ogni sguardo.
Per un vero ritorno agli anni Novanta non può mancare il rossetto dark da applicare solo quando gli occhi vengono truccati molto poco.
Diventare un make-up artist nei backstage delle sfilate richiede di essere sempre al passo e aggiornati con i trends del settore. Chi desidera avventurarsi in questo percorso lavorativo, non deve fare altro che iniziare a formarsi delle solide basi e accrescere in sé tanta passione per il mondo del make-up.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento