I capelli costituiscono un elemento importante dell’aspetto esteriore di una persona, perché incorniciano e danno forma al viso. Proprio per tale ragione è fondamentale scegliere l’acconciatura giusta per valorizzare il più possibile il volto e non enfatizzare i piccoli difetti. Ma come scegliere il taglio di capelli più giusto?

Per prima cosa bisogna tenere in considerazione la morfologia del viso, le quali possono essere divise in due categorie. Alla prima fanno parte le geometrie smussate, caratterizzate dal viso rotondo e da quello ovale, mentre alla seconda corrispondono le geometrie spigolose in cui rientrano il viso rettangolare e il viso quadrato. Nel caso delle prime è consigliabile prediligere tagli sfrangiati e scalati, che conferiscano movimento al volto. In questo caso sono perfetti i tagli di capelli lunghi, preferibilmente con frangia, oppure un carré. Chi vuole dare maggiore volume alla chioma può poi optare per un taglio corto e sbarazzino. Chi invece ha un viso rettangolare o quadrato dovrà cercare di addolcire i contorni attraverso tagli lunghi, oppure medi.

Le acconciature adatte al tipo di viso

La scelta del tipo di taglio adatto non è semplice, dal momento che non tutte le donne riescono a capire qual è la propria tipologia di viso. Generalmente, per scoprirlo è possibile porsi davanti a uno specchio, tirare indietro i capelli e poi tracciare i contorni del proprio. Nel caso in cui questo metodo non dovesse essere efficace è possibile affidarsi a un professionista d’immagine, che possa individuare la giusta forma del viso.

Al giorno d’oggi, ci sono numerose figure professionali che si occupano proprio di tale ambito. Si tratta di consulenti che hanno seguito corsi di formazione specifici e a cui è stato rilasciato un attestato certificato. Per poter diventare consulente d’immagine è possibile seguire i corsi offerti dal centro di formazione CORSICEF® (CEF Publishing Spa), che si svolgono completamente. Inoltre, questi possono essere seguiti anche da chi lavora, dal momento che sono online e a orari flessibili.

Tagli di capelli per tutti i visi: quali sono i migliori

Una volta capita la propria tipologia di viso è possibile selezionare il taglio più consono. Come anticipato, le donne che hanno un viso quadrato dovranno dare armonia e smussare gli angoli con un ciuffo laterale di media lunghezza, ad esempio. Chi ha una fronte piuttosto alta e ampia può giocare con una frangia, al contrario evitare la riga al centro, poiché renderebbe gli angoli ancora più evidenti.

La stessa scelta può essere compiuta dalle persone con un viso triangolare, il quale si adatta bene sia a una frangetta o a un ciuffo laterale. Questa tipologia di volto è caratterizzata dalla parte inferiore più stretta rispetto a quella superiore; pertanto, bisognerà armonizzare le forme con tagli scalati medi o leggermente al di sotto delle spalle. Invece, nel caso in cui si preferisca un taglio corto è bene evitare di lasciare fronte e zigomi scoperti. Per far risaltare il viso tondo bisogna cercare di allungare la lunghezza creando molto volume alla radice e scalando le lunghezze in prossimità delle guance.

In presenza di un viso ovale si possono preferire diverse tipologie di taglio lungo, medio o corto. L’ideale è creare una frangetta piena e ampia e giocare poi con le lunghezze. Anche un taglio asimmetrico potrebbe essere molto d’effetto. Se però i capelli sono ricci è opportuno effettuare un taglio scalato decisamente più marcato in modo da creare maggiore armonia ed equilibrio sul viso.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento