Spesso si desidera cambiare vita e ricominciare da capo, ma manca lo stimolo giusto. Questo può arrivare nel momento in cui si perde la propria occupazione, situazione che ha il potere di dare uno scossone alla vita di molti. Pensieri “rivoluzionari” di questo tipo devono però essere accompagnati da un’attenta pianificazione e da una corretta strategia. Cosa fare quindi senza lavoro? Vediamo insieme 5 consigli per cambiare la tua vita.

1 – Identifica la tua “vocazione”

Ognuno di noi ha delle attitudini ed è portato per qualcosa in particolare. Tale affermazione potrebbe essere annoverata di diritto tra le certezze della vita, che come sappiamo sono poche. Chiunque farà meglio il suo lavoro quando comincerà a non vederlo come tale. Immagina quindi di essere pagato per svolgere il tuo hobby, o una tua passione. Sicuramente stiamo parlando di un pensiero positivo.

Con questo presupposto, trova la tua passione e approfondisci il tema, cercando di farne la tua strada. Un atteggiamento di questo tipo si rifletterà positivamente anche nella tua vita privata. Ricorda: la positività porta positività. Una visione pessimistica al contrario, raramente ti condurrà a qualcosa di buono.

2 – Studia e formati

Avere passione per qualcosa non significa necessariamente saperla fare. Una volta che avrai identificato la tua vocazione, studia e sviluppa il tuo talento in tal senso. Se stai pensando che senza lavoro non hai le finanze per farlo, non ti devi preoccupare. In primo luogo perché il web è stracolmo di risorse gratuite che aspettano solamente di essere consultate.

In seconda battuta esistono sicuramente moltissimi corsi organizzati dalla tua provincia, dalla tua regione o da privati, gratuiti o a pagamento. Tieni bene a mente un altro aspetto fondamentale: molti si possono seguire direttamente online, sfruttando gli strumenti che già hai, quindi uno smartphone o un computer e una connessione internet. Stanno aspettando solo te.

3 – Impara dai tuoi errori

Spesso si sottovaluta il valore dell’esperienza. Tralasciando per un attimo che anche nell’approfondimento delle tue passioni partirai avvantaggiato perché avrai già una base, potrai e dovrai cogliere la grande opportunità di non ripetere i tuoi errori, sia in questo ambito che nella vita in generale. Fai un bell’esame di coscienza e non aver paura di ammettere i tuoi errori: li facciamo tutti. Sei rimasto senza lavoro? Comincia con il chiederti se il tuo percorso è stato adeguato a quanto richiesto dall’attuale mercato.

Cambiare vita presuppone una buona dose di consapevolezza dei passi falsi fatti e dei propri limiti. Una volta che avrai preso coscienza di te stesso, potrai dedicarti alla pianificazione del futuro e trovare un nuovo lavoro.

4 – Abbandona la tua zona di comfort

Quel piccolo angolo di tranquillità dettato dalla zona di comfort, è più deleterio della perdita del lavoro stesso. Magari in questo momento non sei ancora con la cosiddetta acqua alla gola, perché hai dei parenti che ti aiutano oppure stai usufruendo di qualche sussidio economico. Farsi mantenere dalla famiglia a vita sicuramente non è una bella cosa. I sussidi prima o poi terminano con la durata prevista. Non aspettare di ritrovarti davvero alle strette perché magari hai ancora il piatto in tavola e anticipa i tempi, cominciando dal punto 1 di questo articolo.

5 – Vivi rilassato

Facile a dirsi, difficile a farsi. Siamo d’accordo. Ma presta attenzione a un dettaglio. Analizzare la tua situazione di vita ed i problemi ad essa collegati in cerca di una soluzione, non significa necessariamente rimuginare su tali problemi. Così come non dovrai prendertela con tutto e tutti per la tua condizione: non hanno scelto gli altri di farti stare dove stai, è solamente opera tua.

Fissarti su questi aspetti non ti farà trovare una soluzione, piuttosto ti stresserà ulteriormente. Leggi un libro, fai una passeggiata, una corsa o un po’ di sport. Staccare la spina ti aiuterà ad alleggerire il carico mentale, rendendoti più lucido per le importanti decisioni che ti aspettano.

Bonus: un po’ di sano egoismo non fa mai male

Vogliamo terminare questo elenco di consigli per cambiare vita nel caso si fosse senza lavoro, con un ultimo in veste di bonus che forse andrebbe posizionato prima di altri: un po’ di sano egoismo non fa mai male. Lamentarsi è nell’indole umana e su questo non ci piove, ma circondarsi di persone che si lamentano solamente non ti aiuterà di certo nel tuo importante cammino.

A volte le persone intorno a noi sono “tossiche”, perché troppo negative o destinate a futuri mediocri. Potrà apparirti come cinico, ma devi imparare a pensare a te stesso circondandoti di persone positive che sappiano incentivare il tuo cambiamento, non che abbiano l’hobby di demolirlo solamente con l’intenzione di farti apparire più simile a loro. Così come un datore di lavoro farebbe selezione del personale, tu dovrai farla delle persone di cui circondarti. Cosa ne pensi, sei pronto a cambiare la tua vita?

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento