Apprezzato dalle celebrities, il contouring è entrato a far parte della make up routine di molte donne. La tecnica, introdotta per la prima volta sui set cinematografici dal grande maestro Max Factor, punta a coprire le imperfezioni dando tridimensionalità al viso. Mediante un sapiente gioco di luci e ombre, si vanno a definire i lineamenti creando armonia e valorizzando i punti di forza, senza perdere naturalezza. Per realizzare un perfetto contouring servono esperienza, preparazione e i giusti prodotti accompagnati dall’uso di strumenti professionali.

Cos’è il contouring al viso

Noto anche come sculpting oppure shading, il contouring viso è una tecnica di make up molto antica, ma riportata in auge dal grande Max Factor. Utilizzata per gli shooting fotografici, nelle passerelle e sui set del cinema, è oggi apprezzato dalle donne di qualsiasi età. Terre e correttori in crema e in polvere, ridefiniscono i contorni del viso, minimizzando i difetti di naso, mento, guance e zigomi armonizzando i tratti.

Nel contouring l’illuminante e il fondotinta (in due colori diversi) sono perfettamente complici. Le tonalità più chiare servono a creare volumi e rilievi, a dare l’illusione di un’arcata sopraccigliare sollevata o di labbra carnose. Le nuance più scure, invece, assorbono la luce scolpendo le parti del viso più sporgenti ed accentuate.

Ombretti adeguatamente mixati e sfumati completano il contouring enfatizzando la forma degli occhi, mentre rossetti dai finish differenti contribuiscono a rendere le labbra più sensuali. La tecnica è in grado di addolcire una mascella importante nonché di trasformare un naso bulboso (o a patata) in uno dritto e perfettamente proporzionato, il tutto senza dover ricorrere ai ritocchi della chirurgia estetica.

Cosa si usa per fare il contouring?

La parola contouring rientra tra i termini tecnici del make up da imparare assolutamente. La procedura, in genere utilizzata per migliorare il contorno del viso, può essere applicata anche su singole parti: è utile per scolpire il naso creando armonia con il resto dei lineamenti, oppure per ridefinire la forma degli occhi o ancora per dare volume alle labbra.

Per realizzare un buon contouring serviranno, oltre alla pratica e alla preparazione, anche;

– un illuminante per dare luce al volto;

– una terra di colore più scuro per creare le zone d’ombra;

– uno stick contorno viso dalla texture cremosa e il finish mat. Semplicissimo da usare, è perfetto per i ritocchi;

pennelli per contouring, ideali per lavorare e sfumare sia i prodotti cremosi che quelli in polvere. Ne esistono diversi in commercio ma meglio optare per modelli provvisti di setole fitte e allungate in senso orizzontale. Quelli stretti e angolati sono molto precisi e consentono di affinare naso, mascella, mento e fronte. I pennelli piatti, invece, sono utili per applicare l’illuminante;

palette per contouring (per le principianti e non solo), dal packaging minimal e super pratico, sono complete di illuminanti, fard e terre a scelta.

Ad ogni forma del viso un contouring adatto

I visi delle donne non sono tutti uguali: ognuno ha una sua particolarità che lo rende unico. Spesso però un naso imperfetto, labbra sottili o una mascella pronunciata possono creare qualche piccolo disagio personale. Ecco alcuni suggerimenti per effettuare un:

contouring viso quadrato. Un volto di questo tipo è caratterizzato da lineamenti duri e spigolosi. Per addolcirli basta passare l’illuminante su fronte e mento, mentre la terra va applicata sulla mascella e sulle tempie. Per completare il trucco stendere un velo sottile di blush sulle guance;

contouring viso ovale. In questo caso, bisogna intervenire su un volto lungo, pertanto, per ridimensionare le forme basta scurire gli zigomi con la terra e applicare l’illuminante su mento, fronte e sotto gli occhi;

contouring viso tondo. Per correggere un volto un po’ paffutello, basta scurire le tempie e i lati della faccia, passare l’illuminante sul mento e sotto gli occhi, applicando il blush in diagonale sugli zigomi.

6 beauty tips per realizzare un contouring perfetto

Dopo aver individuato la forma del viso, stabilito quale imperfezione eliminare e quale elemento invece bisogna esaltare, basta seguire questi semplici consigli di bellezza:

– detergere il volto e stendere una buona crema idratante che prepari la pelle;

– sfruttare il più possibile la luce naturale, posizionandosi davanti ad uno specchio in prossimità di una finestra o di una porta, in modo da non falsare il risultato finale;

– stendere il fondotinta come base;

– iniziare dall’illuminante, applicandolo sulle zone del viso che sono normalmente esposte;

– le terre o i prodotti cremosi dalle nuance più scure vanno stesi sulle aree da mettere in ombra, ad esempio i lati della mandibola, il naso, le tempie e l’attaccatura dei capelli;

– per ottenere un effetto quanto più naturale possibile, sfumare e rendere l’incarnato omogeneo. Questa delicata operazione va effettuata sfruttando le potenzialità dei pennelli da contouring.

Poter rendere felice una cliente senza dover ricorrere alla chirurgia estetica e a pericolosi ritocchini è l’obiettivo di ogni consulente di bellezza. Il corso per make up artist di CORSICEF® realizzato con la supervisione didattica di Diego Dalla Palma, fornisce una formazione completa per diventare consulenti di make up e cosmesi.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento