Se fare il cuoco è sempre stato il sogno della tua vita dovresti coltivare questa forte passione e, seguendo alcuni piccoli consigli, potrai avere successo nel mondo della cucina.

Vuoi intraprendere la carriera da Chef?
Scopri subito il Corso per cuoco professionista!

Se vuoi diventare un cuoco apprezzato e famoso, devi proporre la tua immagine in modo serio, professionale e perché no, anche più creativo rispetto agli altri.

Per far in modo che il lavoro dei sogni diventi realtà, devi tenere a mente che una buona esperienza alle spalle e la giusta formazione sono le chiavi del successo. Grazie a dei piccoli suggerimenti potrai presentarti alle selezioni per il lavoro desiderato senza temere la concorrenza. Uno di questi è sicuramente un buon curriculum vitae.

Vediamo quali sono i modi per non far passare inosservato il tuo curriculum da cuoco.

Come scrivere un curriculum vitae da cuoco

È bene sapere che il curriculum è essenziale per il potenziale datore di lavoro. Questo è da considerarsi come il primo contatto tra le due parti. Chi sceglie di scommettere sul tuo talento, lo fa perché il tuo curriculum è stato convincente. Per questo motivo è essenziale che sia veritiero e che rispecchi perfettamente le tue potenzialità.

In primo luogo la forma è essenziale. Scegli un modello che sia diretto e semplice, ben leggibile per chi si occuperà di selezionare la tua figura. La chiarezza nella scrittura è fondamentale. Per questo motivo evita di inserire sezioni che servono solo a divagare da ciò che vuoi veramente e cioè, il tuo lavoro. Il design deve essere altrettanto semplice e immediato. Un cuoco deve avere come caratteristiche principali la praticità, ma anche la giusta serietà. Attenzione, però, perché anche la creatività può essere una carta vincente a tua disposizione se usata con parsimonia.

In ogni curriculum vi è lo spazio per la foto. Considera che il futuro datore di lavoro non conosce la tua faccia. Grazie alla possibilità di inserire nel curriculum una foto, potrai scegliere quella che ti rappresenta maggiormente. Se il tuo sogno è quello di fare il cuoco, allora indossa la tua divisa da chef, mettiti in posa e scatta una foto, possibilmente sorridendo, in cucina. È sconsigliato aggiungere foto fuori contesto.

Occhio alle competenze

È arrivato il momento di entrare nel vivo e di spiegare qual è la tua figura professionale. Si tratta di un passo molto importante poiché il confine tra realtà e fantasia è molto labile. Dovrai evitare categoricamente, infatti, di aggiungere capacità che ti mancano. Se non sei in grado di progettare un menu o eseguire una certa ricetta, lascia perdere. Evita di mentire perché di sicuro, il tuo datore di lavoro se ne accorgerà e non sarai considerata una persona credibile e seria.

Anche le esperienze professionali sono importanti. Puoi riportare i vecchi locali in cui hai lavorato, scandisci ogni esperienza per periodo, aggiungi la qualifica e la posizione che hai ricoperto. Per un curriculum da cuoco devi ricordare anche di menzionare lo stile di cucina proposto dai tuoi vecchi datori di lavoro, in questo modo sarà semplice anche inquadrare la tua figura professionale.

Certifica il tuo percorso formativo, gli istituti frequentati ma anche il corso per cuoco professionista che hai sostenuto. Questo è essenziale per poter entrare nel campo della cucina. Un buon cuoco alle spalle ha sempre un corso formativo che lo aiuti a sviluppare al meglio le sue peculiarità. Se non l’hai frequentato, però, non mentire. Piuttosto cercane uno che sia in grado di soddisfare la tua sete di conoscenza.

Obiettivi e formazione sono essenziali?

Cercare un impiego a volte può essere esso stesso un lavoro. Infatti molto spesso si perdono ore e ore a selezionare offerte che non portano a nulla, oppure ciò che veramente ti appassiona. Affinché la ricerca del lavoro sia efficiente e porti dei risultati, è bene adottare criteri che non ti allontanino dal tuo obiettivo, che è quello di lavorare come cuoco, magari in un ristorante importante.

Definisci luogo, tipo di ruolo e che livello di esperienza che possiedi per poter aspirare ad una certa posizione. Non svenderti per lavori che non rispecchiano la tua voglia di creatività e di cucinare.

Sfrutta tutte le relazioni che costruisci nell’ambito professionale. Questa carta, molto spesso, può rivelarsi vincente per poter accrescere la tua posizione nel modo del lavoro. È bene partecipare a meeting, eventi e relazionarti un po’ con tutti. Questi legami possono aiutarti anche per la ricerca di un nuovo lavoro da cuoco.

È importante ricordare quanto la formazione sia essenziale, soprattutto nell’ambito della cucina. Anche se può sembrare assurdo, la cucina è anche una questione di moda. Ecco perché è sempre importante stare al passo con i tempi e aggiornarsi continuamente. Ma per fare questo cosa serve? Dei corsi ad hoc, magari frequentando un corso per cuoco professionista, potrai accrescere sempre di più il tuo curriculum, fare nuove esperienze, stage e soprattutto acquisire nuove competenze da inserire nel tuo curriculum e aspirare a dirigere una cucina tutta tua in futuro.

Vuoi intraprendere la carriera da Chef?
Scopri subito il Corso per cuoco professionista!

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento