Lavorare nel mondo della moda è la passione di molti, ma basta qualche piccolo errore per sentirsi disorientati. Sicuramente, uno dei primi passi da fare è iscriversi ad un corso di laurea o ad un corso che tratti nello specifico questo tema, in modo tale che si possa raggiungere una buonissima preparazione professionale. Lavorare nella moda: 10 cose da sapere

1. Essere organizzati

Organizzazione e pianificazione sono due parole da tenere ben a mente. Avere una calendarizzazione del lavoro, dei progetti a cui si dovrà lavorare è una delle cose essenziali per lavorare nella moda. Non solo, ma programmare l’outfit della settimana, abbinando perfettamente la parte superiore con quella inferiore, senza tralasciare alcun dettaglio – accessori, calze, scarpe, ecc. – è vitale.

2. Chiedere una mano

Se si sta affrontando un corso di studi – che sia privato o all’università – non esitare mai a chiedere aiuto ai docenti, sapranno come rispondere a qualunque dubbio. È molto meglio chiedere più informazioni possibili in questa fase di studio che quando si sarà nel mondo del lavoro. Allora bisognerà essere competenti, preparati, sicuri di sé. Ai corsi, invece, si va per apprendere, per conoscere, per studiare la materia, per questo non bisogna mai esitare nel chiedere le cose.

3. Conoscere persone

Quando si compie il primo passo nel mondo della moda, si entra a contatto con tantissime persone, che siano docenti o corsisti. Non resta che condividere idee, esprimere i propri punti di vista, così da poter avere un sano confronto. È molto importante porre delle basi per delle relazioni che potranno ritornare molto utili anche in futuro.

4. Cura di sé

Lavorare nella moda significa anche amare se stessi. È fondamentale avere cura del proprio corpo e una stabilità mentale/emotiva per competere e relazionarsi in questo mondo. All’inizio sarà molto difficile, come ogni cosa, ma con costanza e un po’ di pazienza, si arriverà alla meta prestabilita.

5. Essere sempre presenti

Nutrire interesse per la moda, significa sapersi circondare da qualunque cosa che parli di moda. Sul web sarà molto facile trovare webinar, live o eventi che affrontano una tematica di questo genere. Durante i corsi stessi ci sarà sempre una data importante in cui viene invitato un ospite importante. Insomma, essere sempre presenti è un comandamento. In queste occasioni, si possono trarre spunti interessanti, ma soprattutto è facile e importante conoscere gente, ricollegandoci al punto 3.

6. Avere un proprio look

Sembrerà banale perché si sta parlando di un campo legato al vestiario, ma è fondamentale sottolinearlo. Avere un proprio look è una sorta di must se si vuole lavorare nella moda. Curare quanto più possibile il proprio corpo, il proprio abbigliamento, magari con look innovativi, può essere un fantastico biglietto da visita.

7. Sfruttare i social

Se nel punto 3 si parla di quanto sia fondamentale stringere contatti e rapporti con quante più persone possibili, la medesima cosa occorre farla nel mondo virtuale. Aprirsi un account social – Facebook, Instagram, Twitter, TikTok – e curare un proprio blog di make up o di moda personale, è un modo imprescindibile per fare personal branding. I social network sono un’ottima vetrina non solo per farsi conoscere ma anche per conoscere.

8. Il momento giusto per fare shopping

Se fare shopping è la passione che accomuna molte persone per chi lavora nella moda è indispensabile, per sfruttare nuovi outfit, capire quale farà più al caso più adatto ai vari casi e avere un po’ più di consapevolezza con quello che ci si troverà ad indossare. Vuol dire anche approfondire la conoscenza degli stili degli abiti, le loro caratteristiche, sperimentare dal vivo la teoria acquisita durante i corsi, insomma, fare shopping non si limita solo al puro piacere, ma cela qualcosa di molto più profondo. Non serve per forza acquistare, ma girare per negozi, conoscere i vari brand, entrare nel meccanismo del marketing, è un quid in più.

9. La moda non basta

Leggere ed aggiornarsi è d’obbligo in qualunque professione ci si trovi a lavorare. Oltre a conoscere tutto sulla moda, anche su quello che accade nell’attualità, renderà la persona quanto più smart possibile. Al giorno d’oggi conta tantissimo essere informati. 10. La moda resta la cosa più importante

10. Networking nella moda

Per quanto il punto 9 sia di rilevante spessore, lavorare nella moda si traduce in informarsi su tutto quello che accade nel mondo della moda. Leggere riviste online e cartacee, confrontarsi con colleghi di lavoro o sui social, partecipare a webinar, eventi, consultare i più famosi libri di moda, non farà altro che accrescere le proprie potenzialità, per diventare professionisti del settore.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento