Quella dello chef è una professione molto ambita negli ultimi anni, grazie anche ad un rinnovato interesse generato dalle molte trasmissioni televisive. Fare lo chef non significa solamente saper cucinare. La figura difatti deve essere dotata anche di una buona cultura generale, saper interpretare i desideri dei clienti, deve saper gestire un team, e molti altri aspetti che vedremo più avanti. Le retribuzioni per figure affermate, sono generalmente piuttosto buone, ma in questo articolo ci occuperemo degli stipendi medi di un cuoco in Svizzera. Quanto guadagna?

Chef: quali requisiti deve avere?

Innanzitutto essere cuochi non significa solamente saper cucinare. Una buona cultura generale è essenziale per svolgere al meglio la professione, così come è importante almeno la conoscenza della lingua inglese. Spesso le attività ristorative hanno tra i loro dipendenti persone di diverse nazionalità, quindi comunicare correttamente è basilare. In seconda battuta, la figura deve essere in grado di gestire le risorse umane nonché il conto economico del locale, al fine di conseguire il massimo profitto.

Con questi presupposti, è facile intuire come quella del cuoco sia sostanzialmente una professione multi competenze, dato l’alto numero di requisiti richiesti se vuole raggiungere buoni livelli di posizione e retributivi. In sintesi si potrebbe dire che lo chef deve:

  • Sapere, grazie al bagaglio culturale.
  • Saper fare, grazie alle competenze tecniche.
  • Saper essere, quindi in grado di comunicare con il personale gestito.

Come si diventa chef?

Esattamente come accade per ogni professione altamente specializzata che si rispetti, anche quella del cuoco presuppone una formazione qualificata. Nel settore non esiste un corso di laurea appositamente dedicato. Il percorso formativo tradizionale che potrai seguire presuppone la frequentazione di una scuola alberghiera, dove i primi tre anni serviranno per conseguire la qualifica di operatore nei vari stadi di:

  • Cucina;
  • Sala;
  • Bar;
  • Ricevimento.

Nei due anni successivi invece gli studi ti porteranno al conseguimento del diploma di “Tecnico dei Servizi della Ristorazione”. Per cominciare a muovere i primi passi in questo mondo potrebbe risultarti sufficiente tale scuola, ma se vorrai fare le cose sul serio, magari nell’ottica di un lavoro all’estero, come ad esempio in Svizzera, dovrai proseguire la formazione. I corsi qualificati non mancano, basta saperli scegliere con “cura”. A tal proposito, può risultare opportuno approfondire la tematica di tali corsi di formazione alla pagina www.corsicef.it

Vuoi intraprendere la carriera da Chef?
Scopri subito il Corso per cuoco professionista!

Come si lavora in cucina?

Si può rispondere a questa domanda, con due semplici parole: sotto pressione. Lavorare in cucina, tutto può essere definito fuorché rilassante e tale condizione è amplificata ulteriormente nelle strutture ristorative di grandi dimensioni. Saper soddisfare adeguatamente i desideri e spesso anche i capricci di decine e decine di persone, richiede una gran maestria e una notevole capacità di sapersi muovere senza esitazioni. Dovrai quindi essere in grado di preparare qualsiasi tipologia di piatto, dall’antipasto al dolce, curandone sapore e aspetto.

Per essere più chiari, siamo ben lontani da quanto rappresentato nei programmi televisivi citati, meritevoli comunque di aver regalato nuova visibilità alla professione. Ti sarà richiesto dunque di saper lavorare in condizioni di stress continuo, sviluppando la capacità di gestione di un team di persone che, se mal diretto, potrebbe portare a conseguenze disastrose in sala.

Infine se il tuo obiettivo è quello di diventare capo cuoco in grandi realtà, la situazione si complica ulteriormente. Dovrai essere infatti anche una persona creativa e fantasiosa, in grado di creare nuove ricette da proporre nel menù. Infine un ultimo aspetto che devi considerare, è quello del controllo del locale adibito alla cucina. Nella fattispecie, monitorare il livello di igiene degli strumenti, nonché la corretta conservazione degli alimenti, saranno parte integrante dei tuoi compiti.

Quanto guadagna un cuoco in Svizzera?

L’elenco di tutte le competenze e i requisiti richiesti alla figura dello chef, non aveva certamente l’intento di “spaventarti”. Diventare un cuoco apprezzato è difficile, ma se farai il giusto cammino, mettendoci tanta, tanta passione, è possibile.

Come viene premiato un sacrificio così grande? Con un’ottima paga. Devi sapere infatti che se deciderai di lavorare solamente in Italia, gli stipendi medi di un cuoco si aggirano attorno ai 1.700/1.800 euro. In questo caso si parla di salari più alti di 200/300 euro rispetto alle retribuzioni medie nazionali.

La situazione in Svizzera cambia notevolmente, con stipendi decisamente più alti. Nel Paese degli orologi e del cioccolato, potresti arrivare a guadagnare la considerevole cifra di oltre 5.000 euro mensili. Che ne dici? Vuoi diventare chef? Scrivilo nei commenti!

Vuoi intraprendere la carriera da Chef?
Scopri subito il Corso per cuoco professionista!

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento