L’attenzione e la cura della persona, così come l’aspetto estetico, sono fattori che sempre più contraddistinguono la nostra società moderna. Inoltre le estetiste non si rivolgono più solamente ad un pubblico femminile, dal momento che il numero di uomini interessati alla cura del corpo è in costante aumento. Con questi presupposti sorge spontanea una domanda: quanto guadagna un’estetista? Cerchiamo di capire insieme il salario medio e retribuzione lorda.

Come si diventa estetista?

Chiariamo subito un punto: non potrai improvvisarti, ma dovrai prendere una qualifica di estetista. Per diventarlo ti occorrerà una scuola di formazione adeguata. Appurato questo fondamentale aspetto, si deve capire come la figura professionale dell’estetista racchiuda molteplici campi operativi. Dalla “semplice” ceretta, a massaggi ricostituenti, a sessioni di trucco per qualche occasione importante, fino alla ricostruzione delle unghie, in alcuni casi vere e proprie opere d’arte: le mansioni dell’estetista sono davvero molte.

Dato un così vasto numero di applicazioni possibili, è facile capire che per diventare estetista si dovrà frequentare una scuola adeguata. Chiarito questo aspetto, facciamo ora delle opportune distinzioni sulla figura professionale:

  • Estetista qualificata: potrà lavorare solamente in qualità di dipendente. Se questo è il tuo obiettivo, ti basterà seguire un corso regolarmente riconosciuto dalla tua regione di appartenenza della durata di due anni.

    Il consiglio? Non limitarti mai “al minimo sindacale”, ma cerca di approfondire costantemente le tue conoscenze. Alla fine del corso ti verrà rilasciato un attestato, previa una prova teorico pratica, che attesterà le competenze da te acquisite.
  • Estetista specializzata: in questo caso, effettuando un terzo anno di studi, ti sarà consentito avviare una tua attività per aprire un tuo centro estetico. Anche in questa situazione alla fine del percorso di studi ti verrà rilasciato un attestato di qualifica. Una precisazione: non è obbligatorio tu segua questo terzo anno consecutivamente ai primi due: potrai farlo in un secondo momento.

Vuoi diventare una Professionista della Bellezza e del Benessere?
Scopri subito il Corso "Percorso Immagine" con Diego della Palma

Come scegliere la scuola per estetiste

La scelta della scuola per prepararsi ad una qualsiasi professione va ponderata con attenzione. Non è esente da questo discorso nemmeno l’estetista. Il livello di competenze acquisite difatti, dipenderà dalla serietà della scuola che avrai seguito.

Il primo passo da fare è consultarti con i professori che tengono i corsi. Cerca quindi di ottenere tutte le informazioni possibili, come si svolgono le lezioni e tutto quello che occorre sapere in merito. In secondo luogo, cerca di approfondire cosa tratteranno i programmi nel corso degli anni. Infine accertati che la scuola possa rilasciarti l’attestato regionale.

Tieni presente che negli ultimi anni sono sempre più le scuole che hanno aperto le loro porte anche online. Queste tipologie di corsi ben si prestano alle tue eventuali altre esigenze quotidiane, permettendoti di incastrare al meglio le lezioni. Se opterai per questa direzione, ricorda che dovrai adottare alcuni accorgimenti.

  • Il corso, oltre a prevedere una buona percentuale di ore da seguire online, dovrà essere organizzato in moduli a loro volta suddivisi in step e verifiche. Potrai quindi capire se sei pronta a proseguire.
  • Esattamente come le scuole tradizionali, anche i corsi online devono rilasciare un attestato riconosciuto dalla regione, che consenta di svolgere la professione.

A tal proposito, una scuola realmente valida in tal senso, è il CEF, “Centro Europeo di Formazione” (accreditata alla regione Piemonte per l’erogazione della formazione a distanza MB e MC).

Salario medio e retribuzione lorda di un’estetista

Chiarite le basi della professione dell’estetista con il percorso di studi da seguire e le sue varianti, ora possiamo rispondere alla domanda principale sull’ammontare della retribuzione.

Il salario medio è passibile di notevoli oscillazioni dovute al livello professionale raggiunto dall’estetista. Per fornire un’idea più precisa, tieni presente che se lavorerai da apprendista potresti guadagnare attorno ai 600 euro. Lo stipendio potrà arrivare sui 900 euro quando avrai acquisito una buona esperienza. Se invece diventerai estetista specializzata, potresti sforare la soglia dei 1.000 euro.

Nel caso tu decida di aprire un centro estetico invece, i tuoi guadagni saranno influenzati da un’innumerevole quantità di fattori, come ad esempio:

  • Il target della clientela. Non tutti i clienti sono uguali e possono spendere le stesse cifre. Questa regola vale nel settore dell’estetica, come in tutti gli altri. Su questo aspetto inciderà moltissimo l’ubicazione geografica del centro estetico. Una periferia più o meno “degradata”, ha un bacino d’utenza differente da quello di zone più “in”.
  • Tutto ciò che gravita intorno alla scelta del locale, quindi le dimensioni, se di proprietà oppure in affitto, e così via.
  • Il numero dei dipendenti che deciderai di assumere.

In linea di massima, si può sostenere che in caso di un avviato centro estetico, i guadagni possibili sono decisamente più alti della canonica figura dell’estetista dipendente.

Vuoi diventare una Professionista della Bellezza e del Benessere?
Scopri subito il Corso "Percorso Immagine" con Diego della Palma

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento