Non solo abito: la scelta dei tessuti

Quando si deve scegliere l’abito da mettere, per un’occasione importante o per tutti i giorni, non ci si deve solo soffermare sul tipo di capo che si intende indossare ma è fondamentale valutare anche il tessuto e i materiali con cui è realizzato. I tessuti, infatti, sono in grado di fare la differenza tra un abito per il quotidiano e uno per le occasioni importanti, molto più di quanto possa fare il modello del vestito.

Un esempio che si può comprendere facilmente: immaginate un pantalone palazzo per una donna che ama la comodità e vuole slanciare le gambe. Secondo voi, se dovesse utilizzarlo per una occasione elegante come un matrimonio, dovrebbe sceglierlo in jeans o in raso?
Ecco come uno stesso modello può essere utilizzato per una gita a cavallo o per una première a teatro semplicemente cambiando il tessuto con cui viene realizzato.

Se l’esempio riportato in precedenza può essere particolarmente semplice da comprendere, in molti casi ci sono situazioni più complesse in cui la scelta dei tessuti pregiati per abiti deve essere effettuata con una certa cautela. Sapere quando è più adatta una seta georgette, uno chiffon, un raso o un velluto, un taffettà o altro permette di distinguersi negli ambienti eleganti, evitando un tessuto sbagliato, non in tono con l’importanza dell’evento.

Quando si deve scegliere un abito elegante, ci sono una serie di step da considerare: per prima cosa, è fondamentale saper portare l’abito, ossia puntare su un modello che permetta di sentirsi a proprio agio. In secondo luogo è di primaria importanza valutare con attenzione i tessuti non solo per scegliere quelli adatti alle varie situazioni, ma anche perché non tutti calzano allo stesso modo e perciò bisogna considerare anche la propria fisicità. Essere eleganti, infatti, non significa solo indossare un abito di pregio, ma anche il tessuto giusto, che calzi in modo adatto.

A ognuno il suo stile

Quando ci si rivolge a un consulente d’immagine professionale, questi per prima cosa valuterà lo stile della persona: non si può infatti pensare che tutti amino vestire in modo uguale e, soprattutto, che a tutti stiano bene le stesse cose. Questo vale per il quotidiano quanto per le occasioni importanti.

Lo stile è un elemento distintivo di una persona e rappresenta un punto di partenza non solo per la scelta dell’abito o del colore, ma anche del tessuto. Questi, infatti, presentano caratteristiche differenti: alcuni sono molto morbidi e perfetti per modelli avvolgenti, in grado di sottolineare la silhouette, altri invece risultano più strutturati. Per questo motivo determinati tessuti sono la scelta ideale per abiti lunghi e larghi mentre altri sono particolarmente adatti a modelli più corti o avvitati.

Conoscere le caratteristiche di ogni tessuto, i punti di forza e i punti deboli, significa poter scegliere quello che meglio si adatta a chi deve indossare gli abiti. 

Ecco perché un consulente d’immagine dovrebbe avere piena competenza nelle caratteristiche dei tessuti pregiati per abiti nonché nei diversi materiali, anche per i vestiti del quotidiano, per l’ambiente lavorativo o per incontri informali. Alcuni tessuti, ad esempio, possono essere indossati in diverse occasioni semplicemente scegliendo un colore o una stampa differente, oppure abbinando scarpe e accessori più o meno importanti.

Negli ultimi anni, ad esempio, è sempre più diffusa la moda d’indossare sneakers, obbligatoriamente bianche o nere, anche sotto abiti realizzati con materiali pregiati. Queste scelte sono particolarmente amate dai divi che, anche nelle occasioni più importanti, non vogliono rinunciare alla comodità.

Particolare attenzione, infine, va posta sulla stampa di un tessuto, che potrà rendere l’abito adatto a diversi fisici. Si pensi, ad esempio, ai motivi floreali o alle righe orizzontali, non adatti a tutti i materiali, né tanto meno a tutte le corporature.

Rivolgersi a un consulente d’immagine

Quando si deve scegliere un abito importante, per un’occasione speciale, non sempre basta basarsi sui propri gusti o sul consiglio di un commesso della boutique. Poter contare su un consulente d’immagine significa rivolgersi a una persona in grado di scegliere il tessuto più adatto all’evento e alle necessità della persona.

I consulenti d’immagine, infatti, posseggono grande competenza riguardo ai materiali, ai tagli più adatti e dispongono di un occhio particolarmente allenato nel riconoscere il tipo di vestito più appropriato a una determinata conformazione fisica. Naturalmente, prima di qualsiasi suggerimento, il consulente d’immagine saprà ascoltare le necessità specifiche, i gusti in fatto di palette e fantasie e verificare il carattere della persona da vestire. Solo in questo modo potrà suggerire i migliori tessuti pregiati per abiti che calzeranno a pennello.

Chi è appassionato di tessuti e vuole conoscere le differenze tra i diversi materiali, i loro pregi e difetti e le modalità di lavorazione per abiti di vario tipo, potrà scegliere dei corsi specializzanti. Ad esempio quelli firmati CORSI CEF permettono di diventare un consulente d’immagine completo, esperto di moda e di look per consigliare al meglio i propri clienti.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

1 Commento

  • hxASDPjfpCeZR
    Pubblicato 8 Settembre 2021 alle 21:36 0Likes

    RqdrILga

Lascia un commento