Lo zucchero di canna integrale al giorno d’oggi è un ingrediente molto utilizzato, soprattutto nei dolci e negli impasti. Si tratta di un dolcificante derivante dalla canna da zucchero usato in alternativa allo zucchero bianco, poiché sembra avere più benefici e meno rischi per la salute. Spesso, infatti, chi segue una dieta dimagrante è solito introdurre tale dolcificante per zuccherare alimenti o bevande, oppure per conferire un sapore senz’altro più deciso e aromatico.

Differenza tra zuccheri di canna e zucchero bianco

A differenza delle altre tipologie di zucchero, quello di canna integrale non viene raffinato (oppure viene raffinato solo in parte) e per questo risulta molto più naturale, in quanto la quantità di saccarosio è minore e quella di vitamine e sali minerali è maggiore.

Generalmente lo zucchero di canna integrale è caratterizzato da un colore bruno, ma a differenza di quello grezzo ha una consistenza più umida e per tale ragione riesce a sciogliersi con minore semplicità negli alimenti o nelle bevande. Inoltre è possibile che i granelli dello zucchero di canna non siano omogenei, ma abbiano forme e dimensioni differenti. Anche se è opinione comune che lo zucchero di canna integrale sia molto meno calorico di quello bianco, in realtà non è così. Consultando la tabella nutrizionale è possibile rendersi conto che le calorie effettive di tale ingrediente sono leggermente minori rispetto a quello dello zucchero tradizionale.

Zucchero di canna integrale nei dolci e negli impasti

Lo zucchero di canna integrale si presta bene alla preparazione di tantissime ricette perché ha un sapore piuttosto aromatico e particolare, che rende i piatti molto gustosi. Questo ingrediente può essere utilizzato in alternativa allo zucchero bianco sia per dare più colore ai dolci, sia per limitare il consumo di saccarosio.

Tuttavia per preparare torte, pasticcini e biscotti con questa tipologia di dolcificante è opportuno fare attenzione ai dosaggi e agli altri ingredienti per miscelare bene il tutto e realizzare pietanze perfette. Chi vuole diventare pasticciere professionista può senz’altro frequentare dei corsi di formazioni per ottenere un attestato idoneo ed esercitare tale professione. In questi casi può essere utile frequentare dei corsi, ad esempio quelli di CORSICEF® (CEF Publishing Spa), i quali permettono di ottenere attestati professionali in modo semplice e veloce. Si tratta di percorsi che si svolgono interamente online e che dunque possono essere frequentati da chiunque senza limitazioni. Infatti, questi sono piuttosto flessibili e si adattano alle esigenze degli studenti, anche di quelli che lavorano.

Tutti i benefici dello zucchero di canna integrale

Lo zucchero di canna integrale, se consumato in maniera moderata, può apportar diversi benefici al corpo. Oltre a essere indicato per le diete ipocaloriche, può essere anche un ottimo alleato per la pelle grassa o per chi soffre di acne. È bene tenere presente, inoltre, che tale ingrediente contiene anche una grande quantità di calcio e ciò può essere d’aiuto soprattutto per combattere l’insorgenza delle carie.

Lo zucchero di canna può anche essere utilizzato per creare delle routine di bellezza in casa: adoperato insieme a un cucchiaino di miele o di olio d’oliva, può rappresentare un ottimo scrub da applicare sia sul viso, che sul corpo. In questo modo si potranno eliminare tutte le impurità e le cellule morte in maniera naturale.

Infine, non tutti sanno che questo dolcificante può anche essere usato per effettuare il cowash, ovvero un lavaggio dei capelli più delicato che non prevede l’uso dello shampoo, ma solo del balsamo. Per fare il cowash a casa basta mescolare un normale balsamo per capelli con alcuni cucchiai di zucchero di canna integrale (la quantità varia in base al tipo di capello). Dopodiché non resterà altro che applicare delicatamente il composto sulla cute e massaggiare bene per poi risciacquare con acqua tiepida.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento