Quando si vuole ottenere un trucco perfetto che duri a lungo e che valorizzi il volto, è opportuno realizzare una buona base trucco. Quest’ultima costituisce la fase iniziale di qualsiasi make-up e non può essere evitata se si vuole creare un trucco come quello delle star.

Come preparare la pelle per una base per il trucco

Ottenere una base trucco che sia durevole nel corso della giornata e che non tenda a evidenziare rughe, segni di espressione e piccole imperfezioni è possibile: tutto quello che bisogna fare consiste nel seguire alcuni semplici ma fondamentali passaggi. Prima di tutto bisogna preparare la pelle a ricevere i prodotti che verranno applicati sul viso. Pertanto, è consigliabile effettuare uno scrub almeno una volta alla settimana per rimuovere tutte le impurità e le cellule morte. Oltre a quelli già presenti in commercio, si può realizzare uno scrub anche a casa utilizzando zucchero di canna e miele. Dopo lo scrub si passa a detergere il viso con prodotti non troppo aggressivi ma che puliscano bene la pelle svolgendo un’azione delicata.

A questo punto si passa al tonico: tale prodotto ha la funzione di chiudere i pori e riequilibrare l’epidermide in modo tale che sia poi pronto all’applicazione di creme e sieri. Chi ha una pelle molto secca può adoperare un siero all’acido ialuronico in combinazione con una crema dalla texture piuttosto ricca. Al contrario, chi ha la pelle grassa potrà optare per una crema opacizzante che controlli la produzione di sebo nel corso della giornata.

Base trucco: i consigli principali

Dopo aver effettuato la detersione e l’idratazione della pelle, si può passare alla realizzazione della base trucco vera e propria. Si tratta di un procedimento che richiede senz’altro competenza e praticità; dunque, seguire un corso professionalizzante in area beauty, ad esempio quelli offerti dal centro di formazione CORSICEF® (CEF Publishing Spa), aiuta a conoscere meglio i prodotti giusti per la base trucco adatta ad ogni persona.

Il primo elemento che non può mai mancare quando bisogna realizzare una base trucco è sicuramente il primer. Tale prodotto uniforma la pelle e ha funzioni specifiche a seconda della sua formulazione. In commercio, infatti, ci sono prime che servono a minimizzare i pori, quelli che opacizzano la pelle, quelli idratanti oppure quelli che riducono visivamente le piccole rughe. Il primer può essere applicato in modo uniforme su tutto il viso con movimenti circolari e delicati. A questo punto si può passare al fondotinta: anche in questo caso ce ne sono diverse tipologie, sia per quanto riguarda la texture sia per ciò che concerne la funzione.

Dopo aver scelto il fondotinta si può passare al correttore: quest’ultimo serve a coprire le occhiaie, nonché i rossori e le piccole macchie. Anche per i correttori ci sono texture e colori differenti: per le macchie rosse è bene usare un correttore verde, per le occhiaie blu un correttore aranciato e per quelle viola è preferibile un correttore di colore giallo. Una volta fatto ciò si può passare alle polveri: per scolpire il viso è necessario effettuare il contouring con una terra adatta di una tonalità fredda, dopodiché sulle guance è possibile applicare un blush rosato o pescato per conferire al viso un aspetto sano. In ultimo non si può certamente dimenticare l’illuminante che deve essere applicato sulla parte superiore delle guance, sull’arco di cupido e sul naso. Per fare in modo che la base trucco duri il maggior tempo possibile, si dovrà infine applicare uno spray fissante su tutto il viso in maniera omogenea.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento