I ritmi di lavoro sono estremamente serrati e nella maggior parte dei casi, quando si conclude l’orario lavorativo non si vuol far altro che dedicare tempo a sé stessi, per staccare la mente dalla complessa vita lavorativa. Investire le ore libere in qualcosa che sia legato ad una propria passione è molto importante per curare il benessere psico-fisico e far pesare meno la settimana in ufficio.

Quante volte è capitato, nonostante si volesse fare una determinata cosa – perché piace, perché è salutare, perché aggrada – di non esservi riusciti per mancanza di tempo?
Possiamo suggerite alcune attività da fare quando non si è in ufficio e qualche consiglio per risparmiare tempo e per bilanciare lavoro e vita privata.

Lo sport

Praticare sport è assai fondamentale. È un modo per scaricare tutta la tensione durante giornata. Si possono praticare sport all’aperto – andare in bicicletta, correre in un parco, fare esercizi fisici all’aria aperta o in casa.

Per praticare uno sport si può scegliere l’orario migliore che fa per noi. Al mattino, alla sera o in pausa pranzo. Alzarsi prima al mattino, vuol dire fare un sacrificio, ma allo stesso tempo significa sentirsi bene quando si inizia la giornata in ufficio e avere più tempo libero alla fine della giornata. Fare sport nelle altre fasce orarie, come la sera, significa organizzare in anticipo la gestione domestica, ma tutto si può fare.

È una scelta soggettiva, certamente mantenersi in forma avrà una buona influenza anche nel rendimento lavorativo.

Seguire una propria passione

Un altro modo per staccare completamente il pensiero quando si torna a casa è seguire una propria passione. Che sia leggere un libro, vedere un film, una serie tv, dedicarsi a lavoretti manuali, magari trovare un luogo dove coltivare la propria passione sarebbe ideale.

Coltivando un interesse alcune volte capita che da una passione possa nascere una competenza che si può trasformare in una seconda attività da svolgere nel tempo libero.

Stare con se stessi o in compagnia

Al termine delle ore di lavoro è bene anche avere del tempo da dedicare agli amici/familiari o per se stessi.

Stare in compagnia è fondamentale perché si mantiene viva la socialità, il contatto umano, ed è anche bello raccontare cosa è accaduto durante giornata, qualche aneddoto di lavoro o sul programma del weekend. Insomma, stare insieme ad altre persone mette sempre di buon umore.

Ciò non significa che stare un po’ per conto proprio non faccia bene, anzi, tutt’altro. Ricercare un po’ di pace interiore in contrapposizione alla vita frenetica lavorativa è un ottimo rimedio per rasserenare la mente. Fare una passeggiata da soli o andare in bicicletta è una fantastica soluzione per ritagliare del tempo per il proprio benessere.

Lavoro e vita privata: come trovare il giusto equilibrio?

Come scritto nelle righe precedenti, per quanto si possano trovare decine di attività da fare nel tempo libero, è anche vero che, quest’ultimo, non sempre è sufficiente.
Nelle ore libere spesso ci si trova a svolgere mansioni domestiche come fare la spesa, cucinare, riordinare le stanze, insomma, tante volte il tempo libero se ne va via così.

Ma esiste un modo per poter bilanciare lavoro e vita privata? Ecco qualche consiglio:

  • investire del tempo quando si va e quando si torna dal lavoro: nel caso ci si trovasse sempre sui mezzi pubblici, è bene sfruttare questa opportunità per risparmiare del tempo quando si torna a casa. Rispondere alle mail, ai messaggi arretrati o ascoltare un libro audio, è un ottimo rimedio per investire del tempo e risparmiarlo successivamente;
  • fare la spesa online: con la diffusione delle app il mondo si è velocizzato sempre di più. E visto che esistono applicazioni per qualunque cosa, fare la spesa online potrebbe essere una mossa positiva. Anziché recarsi al supermercato, quando si è sui mezzi, a casa o magari anche durante la pausa lavorativa, direttamente dall’applicazione si potrà fare la spesa, così da conciliare perfettamente il lavoro con la propria vita privata;
  • pianificare gli impegni: per quanto possa essere banale come scelta, scriversi gli impegni della giornata, anche se minimi, riuscirà a far risparmiare del tempo. Avere un promemoria di cosa fare in una determinata ora, beneficerà sulla produttività – proprio perché si è consapevoli che non si può perdere tempo – e influenzerà positivamente lo stato d’animo, grazie alla programmazione;
  • condivisione del lavoro: una semplice chiacchierata con il datore di lavoro potrà risolvere molti problemi. Nel caso ci si ritrovasse ad essere responsabile di un progetto, chiedere al capo se fosse possibile distribuire il carico anche ad altri, potrebbe far risparmiare tempo nel caso la sua risposta fosse affermativa.
Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento