Quando si pensa a come diventare cuoco professionista, spesso si dimentica la necessità della gavetta necessaria e della formazione sul campo. Una figura intermedia, che segna un passaggio fondamentale per diventare chef, è quella dell’aiuto cuoco. Quali sono le mansioni e le prospettive professionali per intraprendere questo percorso?

Vuoi intraprendere la carriera da Chef?
Scopri subito il Corso per cuoco professionista!

Cos’è un aiuto cuoco?

Questa figura, fondamentale all’interno di un ristorante, svolge una mansione di supporto allo chef nella preparazione dei piatti all’interno dei contesti sottoposti ad un gran numero di ordinativi: si pensi ai locali di grande successo, ma anche alla ristorazione collettiva, come le mense scolastiche e aziendali. Normalmente, l’aiuto cuoco svolge compiti semplici, supervisionato dallo chef, come ad esempio la preparazione delle materie prime (quali la pulitura e il taglio della verdura o del pesce) e dei semilavorati, nonché la predisposizione degli ingredienti e l’elaborazione delle ricette più semplici.

In concreto, un aiuto cuoco è un operatore della ristorazione che si può occupare dei compiti più diversi e, per questo motivo, deve possedere competenze professionali che gli permettano di gestire le mansioni rispettando sia le direttive dello chef e le “politiche” del ristorante, che le numerose norme in materia di igiene e sicurezza. In sintesi, le attività principali dell’aiuto cuoco possono essere:

  • la gestione degli strumenti e delle attrezzature in cucina;
  • l’approvvigionamento, lo stoccaggio e la conservazione delle materie prime;
  • la gestione dei principi tecnici in merito alla sicurezza sul lavoro;
  • la preparazione dei documenti relativi alle materie prime utilizzate (come i certificati di qualità o la lista degli allergeni);
  • la preparazione di piatti seguendo le ricette dello chef;
  • la collaborazione nella presentazione delle portate;
  • la preparazione dei pasti per il personale e così via.

Come diventare cuoco professionista?

Per poter accedere alla professione di aiuto cuoco e sfruttare le competenze acquisite durante questo impiego, per essere promosso a chef è necessario acquisire una specifica formazione, volta a fornire al candidato una serie di strumenti indispensabili per lo svolgimento dell’attività.

La formazione dell’aiuto cuoco, in particolare, dovrà essere volta a far acquisire le conoscenze relative alle caratteristiche degli alimenti e ai loro principi nutritivi, le competenze e le tecniche relative alla preparazione delle pietanze, ma anche l’esperienza in materia di principi igienico-alimentari, come le tecniche di pulizia e sanificazione degli ambienti, degli strumenti utilizzati e delle stesse pietanze. Naturalmente, per poter lavorare come aiuto in cucina è necessario saper stare alle regole del gruppo, possedere doti di relazione e una discreta capacità di sopportare lo stress che, inevitabilmente, è connesso a questo lavoro. Infine, l’aiuto cuoco dovrà sviluppare anche abilità relative alla manualità e alla precisione, indispensabili per poter concretamente svolgere l’incarico e progredire nella carriera.

Venendo ai requisiti richiesti per l’accesso alla qualifica professionale, se è vero che non è indispensabile possedere un vero e proprio attestato, è al contempo necessario che l’acquisizione delle abilità accennate venga dimostrato da un certo numero di ore di apprendistato. Il consiglio, però, è quello di avere almeno un titolo che dimostri il possesso delle competenze necessarie, che può essere rilasciato dalle scuole alberghiere, oppure da corsi di formazione specifici per diventare cuoco professionista.

I vantaggi dei corsi di formazione

Considerando che il settore della cucina rappresenta un bacino di opportunità di lavoro in costante crescita, il possesso del semplice diploma di scuola superiore potrebbe non rappresentare un elemento differenziale da spendere nell’ambito della ricerca di un lavoro. Per contro, la frequenza di specifici corsi di formazione per diventare chef possono fornire competenze culinarie avanzate, oltre a tutte le altre qualità personali e organizzative che possono venir richieste quando si tratta di lavorare sotto la supervisione di un cuoco professionista.

Corsi di formazione per chef come quelli organizzati da CEF permettono di affinare non soltanto le tecniche e le capacità necessarie in cucina, ma forniscono anche una patente ideale da spendere per potersi inserire rapidamente all’interno delle strutture ricettive: infatti, al termine del percorso didattico-teorico, sarà necessario svolgere un periodo di apprendistato professionale che, oltre a permettere di misurare sul campo le abilità maturate, rappresenta anche una duplice occasione; di curriculum (per future assunzioni) e di carriera (qualora si avesse successo nel corso dello stage e si venisse assunti direttamente al termine del periodo di prova).

Come scegliere un corso per diventare aiuto cuoco?

Le offerte di lavoro relative a questa professione, come detto, sono molteplici e riguardano non soltanto le strutture presenti in Italia, ma anche quelle che si trovano all’estero. Inoltre, la figura di aiuto cuoco non viene richiesta soltanto dai ristoranti, ma anche dalle cucine degli hotel o delle navi da crociera. Ne consegue, pertanto, che un primo parametro su cui scegliere un valido corso per diventare aiuto cuoco, riguarda la possibilità di apprendere correttamente anche le basi di una lingua straniera, elemento utilissimo da spendere per offerte di lavoro all’estero.

Oltre a ciò, considerando l’importanza degli aspetti pratici concernenti l’acquisto delle competenze professionali necessarie, si dovranno scegliere quei corsi che permettono di affrontare con completezza e professionalità i programmi di studio e che forniscano un quadro completo delle skill necessarie a rivestire questo ruolo così delicato e professionalizzante.

Quando ci si chiede come diventare aiuto cuoco per accedere alla carriera di chef, i corsi offerti da CEF rappresentano una valida soluzione per potersi preparare adeguatamente alle numerose sfide di questo mestiere: tramite un’offerta formativa ricchissima e sessioni specifiche svolte da cuochi di grande esperienza, questi corsi permetteranno di apprendere tutte le tecniche e le abilità necessarie per ottenere il successo lavorativo in cucina.

Vuoi intraprendere la carriera da Chef?
Scopri subito il Corso per cuoco professionista!

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento