Una giornata dedicata all’amicizia e alle celebrazioni degli obbiettivi raggiunti

La società BCorp CEF Publishing Spa e Angsa Novara e Vercelli, nel mese di novembre 2021, hanno dato il via a un progetto pilota dedicato alle persone autistiche assegnando un corso per Cuoco Professionista a Riccardo, giovane venticinquenne che, dopo mesi di studio e dedizione, ha recentemente coronato il proprio sogno di lavorare nell’ambito della ristorazione. Riccardo, anche grazie al supporto del team di tutor di CEF Publishing Spa., è oggi un affermato aiuto chef presso il ristorante L’Orto in Cucina di Novara e, nei giorni scorsi, ha voluto simbolicamente ringraziare il centro formativo preparando un pranzo per Rosaria Lubrano ed Andrea Baron, rispettivamente Direttore Marketing e Responsabile Qualità di CEF Publishing. Tra gli organizzatori di questa speciale giornata all’insegna dell’amicizia, anche Priscila Biersdorff, Presidentessa di ANGSA Novara-Vercelli che ha permesso la visita presso le varie strutture di servizio organizzate sul territorio novarese, tra cui l’iniziativa dell’orto della Bicocca e il ristorante presso cui lavora Riccardo.

Si è trattato di un autentico momento di condivisione di un successo che da Riccardo ha toccato tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo percorso formativo. La gratificazione di un giovane che oggi può guardare al futuro con maggiore ottimismo, ha reso CEF Publishing sempre più orgoglioso delle scelte che compie in tal senso: nell’ambito dei progetti di sostegno sociale come Bcorp, il centro formativo leader della formazione a distanza sul territorio italiano, collabora e partecipa a numerose attività. In questa prospettiva sono già in cantiere altre collaborazioni sempre con ANGSA, al fine di replicare l’iniziativa anche per l’anno in corso, con l’offerta di corsi in area Food e dell’Animal Care. Molti sono i progetti benefici di CEF Publishing, tra cui: il supporto a fondazioni e associazioni come AICR, la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, la Fondazione Telethon e la Fondazione “I Bambini delle Fate”.

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento