Molti desiderano trovare un lavoro che faccia la differenza sia per sé stessi che per gli altri, magari in ambito sociale, ma non tutti sanno che per lavorare in questo settore non sempre è necessaria la laurea; ci infatti alcuni lavori che è possibile fare seguendo un corso di formazione.
Per chi sta cercando un lavoro nel sociale senza laurea, vediamo due professioni che sono sempre più ricercate.

Assistente alla persona


Tra le professioni più ricercate nel sociale vi è l’assistente alla persona, un professionista che si occupa della cura e del benessere delle persone più fragili, in particolare degli anziani. Quella dell’assistente alla persona, è una professione che non richiede il conseguimento di una laurea, ma per acquisire le competenze necessarie è sempre opportuno seguire un corso di formazione a distanza. Il Centro Europeo di Formazione (CEF), organizza un corso di formazione a distanza per chi desidera diventare assistente alla persona e svolgere questo impiego come lavoratore autonomo o presso strutture protette, centri diurni, centri di accoglienza e altri enti.

L’operatore socio assistenziale non si occupa soltanto, della cura e del benessere degli anziani, ma anche di altri soggetti come tossicodipendenti, persone affette da disabilità più o meno gravi, persone che soffrono di disagi psichici o hanno difficoltà nell’ambiente familiare e sociale.

Durante il corso di formazione a distanza, realizzato da CEF, si impara in che modo prendersi cura delle persone, come risolvere con prontezza problematiche fisiche e psichiche e anche come lavorare a domicilio, occupandosi della casa e del disbrigo delle principali faccende quotidiane.
L’assistente alla persona collabora a stretto contatto con altri professionisti sanitari come medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, ecc., quindi deve possedere ottime capacità comunicative e relazionali e saper lavorare in un team.

Assistente all’infanzia


Sempre nell’ambito del sociale, per chi non volesse seguire un corso di studi universitario, è possibile diventare assistente all’infanzia.
Una professione che sta riscuotendo sempre più successo e che vi garantisce diversi sbocchi professionali. L’assistente all’infanzia si occupa principalmente di aiutare il bambino durante la sua crescita, assistendolo nel gioco, nello studio e nelle sue principali attività quotidiane. L’assistente all’infanzia opera accanto ad altre figure professionali – come insegnanti, psicologi, educatori e sociologi – con il comune intento di soddisfare i bisogni primari dei bambini e di sostenerlo durante il suo sviluppo.

L’assistente all’infanzia può anche occuparsi di bambini disabili o di minori che vivono in contesti familiari considerati difficili.
Come per le altre professioni nel sociale, per diventare assistente all’infanzia è necessario seguire un corso sia nella modalità e-learning che in aula.

Tra i tantissimi corsi a distanza per diventare assistente all’infanzia, vi è quello organizzato da CEF, suddiviso in 22 unità didattiche, che vi permette di acquisire tutte le competenze necessarie per prendervi cura dei più piccoli. L’assistente all’infanzia può lavorare sia come lavoratore autonomo che come dipendente presso centri ludici, asili nido, scuole dell’infanzia private, associazioni e fondazioni che si occupano di accogliere e accudire bambini in difficoltà o con disabilità, ma anche strutture ospedaliere dotate di reparti pediatrici.
Con il corso CEF a distanza, si possono seguire le lezioni, stabilendo in completa autonomia, orari e programma di studio così da poter conciliare lo studio con gli altri impegni quotidiani.

Vuoi iniziare a lavorare con i bambini?
Scopri il Master per diventare Assistente all' Infanzia

Mostra i CommentiDisabilita commenti

Lascia un commento